Guida al tonno sostenibile

Enter the page intro text

Quasi il 30% delle catture mondiali di tonno per volume è ora certificato secondo lo standard MSC per la pesca sostenibile, segno che la pesca commerciale del tonno si sta spostando sempre più verso la sostenibilità. La versione italiana della Guida MSC al tonno sostenibile passa in rassegna alcune delle questioni più importanti legate alla pesca sostenibile del tonno per fornire ai lettori informazioni utili a una migliore comprensione della pesca globale di questa risorsa.

L’aumento di tonno pescato sostenibilmente arriva sulla scia del rapporto delle Nazioni Unite sullo stato della pesca e dell'acquacoltura mondiale pubblicato l'anno scorso (SOFIA),, che ha evidenziato che gli sforzi comuni per porre fine alla pesca eccessiva del tonno hanno portato alla ricostituzione di otto popolazioni a un livello sano. Ci sono voluti cinque anni tra il 2014 e il 2019 per raggiungere questo risultato che ha ridotto il numero dei principali stock di tonno che subiscono una pesca eccessiva da 13 a cinque. L'ultimo aggiornamento del rapporto sullo stato della International Seafood Sustainability Foundation indica che, globalmente, il 65% degli stock sono a un livello di abbondanza sano. 

Oggi, più della metà della cattura globale di tonno è ora certificata come sostenibile o sta lavorando per raggiungere questo obiettivo: 

 

  • Quasi il 30% del pescato globale è ora certificato MSC; 
  • Più del 20% delle catture mondiali di tonno per volume sono state sottoposte a controlli di conformità indipendenti rispetto allo Standard MSC; 
  • Quasi il 20% del pescato mondiale di tonno è preso da attività di pesca in un progetto di miglioramento della pesca (FIP), un'iniziativa che mette la pesca su un percorso verso la sostenibilità. 

 

Aziende e consumatori sono la forza trainante dei cambiamenti della pesca, riconosciuti e premiati da una catena di approvvigionamento che richiede sempre più materia prima di provenienza sostenibile. 

Affinché le popolazioni di tonno possano prosperare, la pesca ha bisogno di una gestione solida, di un'applicazione efficace e di ridurre le catture di specie indesiderate o in pericolo o di bycatch. Di conseguenza, possono essere necessari anni di miglioramenti e riforme perché la pesca sia valutata in modo indipendente e ottenga la certificazione MSC. 

La pesca del tonno certificata deve continuare a migliorare per soddisfare le migliori pratiche o per affrontare le condizioni che sono collegate alla certificazione. Tra il 2007 e il marzo 2021, 49 condizioni di certificazione* sono state soddisfatte dalle attività di pesca del tonno, in particolare: 

  • 8 sulla salute degli stock; 
  • 19 sulla gestione della pesca; 
  • 22 sulla riduzione dell'impatto della pesca sull'ecosistema. 

 

Una gestione efficace della pesca del tonno non solo aiuta popolazioni ed ecosistemi a recuperare, ma sostiene anche le comunità di pescatori e le economie locali. Il mercato globale del tonno vale più di 42 miliardi di dollari all'anno e più di 6 milioni di persone sono impiegate nell'industria del tonno nella sola regione dell'Asia-Pacifico

 

*Per ottenere e mantenere la condizione, un’attività di pesca deve implementare dei miglioramenti concreti entro un certo periodi di tempo (solitamente 5 anni) così da raggiungere un livello adeguato di sostenibilità in un determinato criterio dello Standard MSC. 

  • '{{item.Image.Title}}', {{item.Image.Artist}}, {{item.Image.Description}}