Surimi e verza alla maniera giapponese

Tempo di preparazione 45 mins
Tempo di cottura 15 mins
Porzioni 2

Per il riso:

  • 145 g riso per sushi
  • 200 ml acqua
  • 1/8 bicchiere di  aceto di riso (o di mela)
  • 1/2 cucchiaino di zucchero semolato
  • 1/4 cucchiaino di  sale

 

Per i maki:

  • 3 grandi foglie di verza
  • 6 bastoncini di surimi

Per la salsa agropiccante al miele:

  • 3 cucchiaini di olio di riso (o di soia)
  • 2 fettine di peperoncino verde qualità jalapeno
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1/2 cucchiaino pasta di acciuga
  • 2 cucchiai di aceto di riso (o di mele)
  • 1 tazzina da caffè di acqua
  • 1/2 cucchiaino di amido di mais
  • Sushi: sciacquate abbondantemente il riso fino a quando l'acqua di scolo sarà trasparente (operazione necessaria a togliere l'amido) e lasciate a bagno in acqua fredda per 15 minuti. Scolate il riso e mettetelo a bollire in acqua con fiamma al minimo e cuocete per 15 minuti.

    Spegnete e lasciate riposare per 10 minuti, a questo punto, tra il coperchio e la pentola mettete un canovaccio pulito e aspettate ulteriori 10 minuti.
    Nel frattempo in una piccola casseruola versate l'aceto, lo zucchero ed il sale, mescolare e scaldate senza che l'aceto raggiunga il bollore. Spegnete e tenete da parte.

    Trasferite il riso in un contenitore basso e largo che non sia di metallo, (l'ideale sarebbe utilizzare l'hangiri, ossia il tipico recipiente circolare in legno di cipresso, studiato per agevolare l'operazione di raffreddamento e condimento del riso per sushi) e versate la miscela di aceto e zucchero sul riso, facendola prima scorrere sopra un cucchiaio o spatola di legno (se ce l'avete usate lo shamoji, la piccola spatola di legno e stondata, immancabile nelle cucine giapponesi).

    Adesso iniziate a sgranare il riso senza schiacciarlo, accellerando il raffreddamento sventagliandolo con un cartoncino o ventaglio.
    Coprite ora il riso con un canovaccio umido per evitare che si asciughi troppo e iniziate a creare i maki.
  • Maki: sbollentate per due minuti le foglie di verza mondate e lavate, asciugatele e stendetene una sul makisu (l'apposito stuoino per il sushi).

    Bagnatevi le mani in acqua acidulata (acqua e aceto) e prelevate un po' di riso, stendetelo sulla superficie della foglia di verza cercando di creare per quanto possibile un rettangolo. Prendete ora i bastoncini di surimi e posizionateli al centro del riso: i surimi dovranno coprire tutta la lunghezza per cui, se serve aggiungetene un pezzo.

    A questo punto prendete l'estremità inferiore del makisu e facendo una leggera pressione, portatela verso l'alto arrotolando come per fare un involtino. Modellate il rotolo, scopritelo dal makisu e tagliate la verza in eccesso, trasferite il rotolo su un tagliere e proseguite con gli altri ingredienti. Adesso bagnate nell'acqua acidulata un coltello ben affilato e tagliate i rotoli in pezzi da 2.5 / 3 cm.
  • Salsa agropiccante al miele: in un bicchiere stretto e alto mettere le fettine di peperoncino, il miele, l'olio e la pasta di acciuga e frullate con il mixer ad immersione, trasferite la miscela in un pentolino, versate l'aceto e scaldate a fiamma dolce.

    In una tazzina mescolate l'amido di mais con l'acqua e aggiungetela nel pentolino, fate sobbollire tutto per 5 minuti, spegnere e lasciate raffreddare.

    Servire i maki su un piano di legno, accompagnandoli con la salsa agropiccante e se gradite fettine di zenzero

Ingredienti

Procedimento

Per il riso:

  • 145 g riso per sushi
  • 200 ml acqua
  • 1/8 bicchiere di  aceto di riso (o di mela)
  • 1/2 cucchiaino di zucchero semolato
  • 1/4 cucchiaino di  sale

 

Per i maki:

  • 3 grandi foglie di verza
  • 6 bastoncini di surimi

Per la salsa agropiccante al miele:

  • 3 cucchiaini di olio di riso (o di soia)
  • 2 fettine di peperoncino verde qualità jalapeno
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1/2 cucchiaino pasta di acciuga
  • 2 cucchiai di aceto di riso (o di mele)
  • 1 tazzina da caffè di acqua
  • 1/2 cucchiaino di amido di mais
  • Sushi: sciacquate abbondantemente il riso fino a quando l'acqua di scolo sarà trasparente (operazione necessaria a togliere l'amido) e lasciate a bagno in acqua fredda per 15 minuti. Scolate il riso e mettetelo a bollire in acqua con fiamma al minimo e cuocete per 15 minuti.

    Spegnete e lasciate riposare per 10 minuti, a questo punto, tra il coperchio e la pentola mettete un canovaccio pulito e aspettate ulteriori 10 minuti.
    Nel frattempo in una piccola casseruola versate l'aceto, lo zucchero ed il sale, mescolare e scaldate senza che l'aceto raggiunga il bollore. Spegnete e tenete da parte.

    Trasferite il riso in un contenitore basso e largo che non sia di metallo, (l'ideale sarebbe utilizzare l'hangiri, ossia il tipico recipiente circolare in legno di cipresso, studiato per agevolare l'operazione di raffreddamento e condimento del riso per sushi) e versate la miscela di aceto e zucchero sul riso, facendola prima scorrere sopra un cucchiaio o spatola di legno (se ce l'avete usate lo shamoji, la piccola spatola di legno e stondata, immancabile nelle cucine giapponesi).

    Adesso iniziate a sgranare il riso senza schiacciarlo, accellerando il raffreddamento sventagliandolo con un cartoncino o ventaglio.
    Coprite ora il riso con un canovaccio umido per evitare che si asciughi troppo e iniziate a creare i maki.
  • Maki: sbollentate per due minuti le foglie di verza mondate e lavate, asciugatele e stendetene una sul makisu (l'apposito stuoino per il sushi).

    Bagnatevi le mani in acqua acidulata (acqua e aceto) e prelevate un po' di riso, stendetelo sulla superficie della foglia di verza cercando di creare per quanto possibile un rettangolo. Prendete ora i bastoncini di surimi e posizionateli al centro del riso: i surimi dovranno coprire tutta la lunghezza per cui, se serve aggiungetene un pezzo.

    A questo punto prendete l'estremità inferiore del makisu e facendo una leggera pressione, portatela verso l'alto arrotolando come per fare un involtino. Modellate il rotolo, scopritelo dal makisu e tagliate la verza in eccesso, trasferite il rotolo su un tagliere e proseguite con gli altri ingredienti. Adesso bagnate nell'acqua acidulata un coltello ben affilato e tagliate i rotoli in pezzi da 2.5 / 3 cm.
  • Salsa agropiccante al miele: in un bicchiere stretto e alto mettere le fettine di peperoncino, il miele, l'olio e la pasta di acciuga e frullate con il mixer ad immersione, trasferite la miscela in un pentolino, versate l'aceto e scaldate a fiamma dolce.

    In una tazzina mescolate l'amido di mais con l'acqua e aggiungetela nel pentolino, fate sobbollire tutto per 5 minuti, spegnere e lasciate raffreddare.

    Servire i maki su un piano di legno, accompagnandoli con la salsa agropiccante e se gradite fettine di zenzero
  • '{{item.Image.Title}}', {{item.Image.Artist}}, {{item.Image.Description}}